Vecchie strade, centri storici, spiagge e parchi. 52 itinerari per oltre 2200 km di ciclovie mappati sulla nuova app “Sardegna ciclabile”.

2200 chilometri di spiagge, parchi e centri storici, che vanno da Sud a Nord della Sardegna, da Est a Ovest, dalle coste al centro. Il nuovo sito istituzionale www.sardegnaciclabile.it e l’app ad esso collegata (sardegna ciclabile) funzionano come un grande database che raccoglie tutte le informazioni sulle piste ciclabili dell’isola, Il tutto accompagnato da recensioni, fotografie e commenti di chi ha già viaggiato.

Attraverso le pagine del portale e dell’app è possibile pianificare e iniziare il viaggio nell’isola partendo dai porti o aeroporti o dalle stazioni di treni e bus.

L’idea è quella di pianificare, per poi attuare, un sistema di mobilità incentrato sull’uso della bicicletta attraverso l’individuazione di un complesso di azioni, misure e interventi combinati, coordinati e integrati di natura infrastrutturale, sia fisica che sociale.

Questo sistema con le sue componenti ha necessità di essere pianificato utilizzando metodi, criteri e buone pratiche presenti sia nella disciplina dell’ingegneria dei sistemi di trasporto che nelle principali esperienze applicative di piani di mobilità ciclistica a livello nazionale e internazionale.

L’obiettivo è quello di diffondere l’utilizzo della bicicletta, aumentando il numero dei ciclisti, sia per gli spostamenti feriali (come mezzo di spostamento quotidiano), sia per quelli festivi (tempo libero, sport e turismo).

Il Piano di un Sistema di Mobilità Ciclistica in un territorio come quello della Sardegna si configura come un Progetto di Territorio che ha l’obiettivo non solo di promuovere un diverso modo di visitare e di fruizione del territorio, ma piuttosto di costruire nuove occasioni e opportunità di crescita economica valorizzando i territori attraversati e integrando differenti contesti, costieri e dell’entroterra, a bassa e alta intensità insediativa.