Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) di Bologna, fino all’11 marzo sarà possibile presentare le proprie osservazioni.

Dal 9 gennaio all’11 marzo è possibile presentare le osservazioni sui i documenti del PUMS Bologna metropolitana adottati il 27 novembre 2018.

Le osservazioni possono essere presentate da tutti i cittadini, le associazioni e gli enti che vogliano fornire il proprio contributo.

Per inviare le osservazioni è possibile utilizzare il modulo predisposto dove sono indicate le specifiche per le modalità di compilazione.

Un modulo realizzato con l’obiettivo di facilitare il proponente nella presentazione delle osservazioni e semplificare la raccolta e l’elaborazione delle stesse, rendendo così più efficiente ed efficace questa importante fase di partecipazione.

Una volta compilato può essere:

1) consegnato di persona con firma autografa presso l’Ufficio Archivio e Protocollo Generale in via Zamboni, n. 13 – Bologna (orari di apertura: lunedì e giovedì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 17.00 – martedì, mercoledì e venerdì dalle 9.30 alle 13.00);

2) inviato per posta elettronica tradizionale o certificata all’indirizzo PEC cm.bo@cert.cittametropolitana.bo.it; in tal caso occorre che il modulo sia firmato digitalmente oppure con firma autografa e allegato un documento di riconoscimento in corso di validità in copia immagine (scansione);

3) inviato per posta ordinaria all’indirizzo Città metropolitana di Bologna – Ufficio Archivio e Protocollo generale, via Zamboni, n. 13 – 40126 Bologna; in tal caso occorre che il modulo sia firmato con firma autografa e allegata una fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

SCARICA IL MODULO OSSERVAZIONI PUMS
Si precisa che anche nel caso non si desideri utilizzare il modulo predisposto e si ritenga più utile altro formato di presentazione delle osservazioni è comunque necessaria autenticare i relativi documenti:

– con firma autografa se consegnato di persona;

– firmato digitalmente oppure con firma autografa insieme ad un documento di riconoscimento in corso di validità in copia immagine (scansione), se inviato per posta elettronica;

– con firma autografa insieme ad una fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità, se inviato per posta ordinaria.