L’11 luglio, al Senato, Anna Donati ha presentato il testo dell’Audizione a cura di Kyoto Club.

Kyoto Club si occupa di riduzione dei gas serra ed efficienza energetica in Italia ed è impegnata quindi, anche per la mobilità sostenibile. Ha partecipato al tavolo di lavoro della Presidenza del Consiglio da cui è scaturito il documento “Elementi per una roadmap della mobilità sostenibile” ed ha sottoscritto le Raccomandazioni degli stakeholder del tavolo Mobilità Sostenibile.

Ieri, 11 luglio, presso il Senato l’Associazione ha presentato il testo (vedi allegato pdf in basso) dell’Audizione. Nel documento di Kyoto Club vengono rappresentate le principali criticità del settore in Italia: i problemi di qualità dell’aria, gli elevati consumi energetici, il 26% di emissioni di C02 derivanti dal trasporto, la vetustà del parco veicolare privato e pubblico, incidentalità, effetti sanitari ed impatto sulla qualità della vita, la carenza di servizi di trasporto collettivo. Inoltre si sottolinea la carenza di una strategia complessiva per la mobilità sostenibile che metta insieme gli obiettivi di mobilità ed accessibilità per i passeggeri e le merci, gli obiettivi europei ed italiani di riduzione dei gas serra ed efficienza energetica e le scelte strategiche sul piano industriale del nostro paese nel contesto internazionale.

Tra le principali criticità su cui Kyoto Club ritiene necessario intervenire con azioni mirate:
Obiettivi di riduzione dei gas serra nel settore dei trasporti dopo l’Accordo di Parigi 2015.
Il nuovo Piano Generale dei Trasporti e della Logistica con target di mobilità sostenibile.
La Strategia Energetica Nazionale (SEN).
Piani Urbani per la Mobilità Sostenibile per le città ed aree metropolitane.

In allegato (pdf) il Documento a cura di Kyoto Club.

Testo GdL “Mobilità sostenibile” (pdf)

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn