Presentato a Roma, da Legambiente e Confindustria/Ancma lo studio sul raccordo per le bici.

Proprio questa mattina è stato presentato lo studio condotto da Confindustria/Ancma con la collaborazione di Legambiente e VeloLove, sul GRAB, letteralmente il Grande Raccordo Anulare delle Bici. A tal proposito nel corso dell’incontro tenutosi oggi, 4 Maggio alle ore 11,00 presso la sede di Legambiente in Via Salaria, sono intervenuti i massimi esponenti del settore, nonché il Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Graziano Delrio. Inoltre, Rossella Muroni, Presidente di Legambiente ha invitato i futuri Sindaci a partecipare all’Appia Day, che si terrà l’8 Maggio al Parco degli Acquedotti con l’apertura di un iter archeologico e ciclabile, a firmare la delibera per l’apertura ciclopedonale del tratto dell’Appia Antica: “L’8 maggio invitiamo i candidati sindaco all’Appia Day per firmare la delibera che può aprire subito al pubblico il tratto più pregiato del GRAB: l’Appia Antica ciclopedonale”.

Il GRAB rappresenta un’importante innovazione per la Capitale; è, infatti, il progetto di un anello ciclopedonale di oltre 44 chilometri che si sviluppa completamente all’interno della città di Roma inserito tra le ciclovie di interesse nazionale finanziabili dalle legge di stabilità 2016. È un moderno Grand Tour unico al mondo: parte dal Colosseo e dalla millenaria magia della Regina Viarum – la via Appia Antica – e arriva alle architetture contemporanee di Zaha Hadid e di Renzo Piano e alla street art del Quadraro e di Torpignattara unendo tra loro San Pietro, il centro storico, la Galleria Borghese, l’Auditorium e tantissimi altri punti di interesse, attraversando parchi.

La presentazione dello studio del GRAB ha visto gli interventi del Presidente di Legambiente Rossella Muroni, di Paolo Gandolfi della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati, di Alberto Fiorillo, coordinatore progetto Grab e di Piero Nigrelli di Confindustria/Ancma.

Il Ministro Delrio a tal proposito ha affermato: “Nelle prossime settimane saranno pronti per la firma i protocolli relativi alle quattro ciclovie affinché la bicicletta sia sempre di più una scelta consapevole di trasporto intermodale e sostenibile”.

 Lo studio sul GRAB ha confermato la propensione all’uso della bici dei turisti che arrivano a Roma sia da altre città italiane che dall’estero e ha stimato, sulla base di un calcolo approssimativo, quanti di loro potrebbero scegliere di percorrere il GRAB, completamente o in parte, una volta che l’anello ciclopedonale sarà stato realizzato con standard qualitativi adeguati.

Il dato che emergerebbe dalle prime constatazioni sarebbe di circa 606.000 cicloturisti che si ritroverebbero a pedalare sull’anello ciclopedonale. Inoltre si stimerebbero circa 14 milioni di euro di fatturato cicloturistico per i primi 12 mesi del GRAB. Un dato importante che sicuramente è destinato a subire una crescita esponenziale.

Leggi il  Comunicato Stampa (pdf)

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn