Firenze guarda al futuro, e ha deciso di percorrerlo su due ruote. Una bicipolitana, formata da una rete organizzata di piste ciclabili, per poter percorrere su due ruote in lungo e in largo Firenze, è infatti il progetto presentato oggi da Comune, Legambiente e dall’associazione Firenze ciclabile.

L’obiettivo, sulla base delle previsioni del regolamento urbanistico, è collegare le piste ciclabili esistenti individuando le direttrici portanti che uniscono i maggiori centri d’interesse e realizzare linee di trasferimento veloce per facilitare lo spostamento dei ciclisti. Un sistema di collegamenti in grado di abbracciare tutto il territorio, arrivando anche ai comuni limitrofi. Per coordinare il progetto è stata costituita una task force con componenti degli assessorati comunali, polizia municipale, e rappresentanti delle associazioni coinvolte. Come le vere e proprie metropolitane, le “linee” di piste che faranno da direttrici alla rete avranno ognuna un proprio colore: le prime a partire saranno la rossa e la blu, per collegare i percorsi da San Donato a Sorgane e dalle Piagge al Varlungo. Seguiranno le linee verde e azzurra da Villa Vogel a Rovezzano e da Ugnano all’Anconella. Le linee avranno una lunghezza massima di circa 12-13 km, e sono state elaborate per essere percorse in circa un’ora. A Firenze la rete di piste ciclabili esistenti si snoda in città per complessivamente 90 km.

Tratto da La Nuova Ecologia

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn